venerdì 30 dicembre 2016

I 10 libri più belli che ho letto nel 2016

I 10 libri più belli che ho letto nel 2016 sono solo 6. Ne ho letti altri piuttosto belli, o molto interessanti o divertenti o intriganti, ma in classifica vanno solo quelli che potrei rileggere ancora con piacere (e prima o poi li rileggerò, infatti).
Ecco la mia classifica (tenete conto che non leggo quasi mai l'ultimo libro uscito, quindi parecchi romanzi in classifica hanno, diciamo così, qualche annetto sulle spalle):


Ne ho parlato qui: http://bit.ly/2fTKkyQ


Ne ho parlato qui: http://bit.ly/2fTFRMq


Ne ho parlato qui: http://bit.ly/2fvPu14


Ne ho parlato qui: http://bit.ly/2eFjXL7


Ne ho parlato qui: http://bit.ly/2ew2oKc


Ne ho parlato qui: http://bit.ly/2fLfIA4







martedì 27 dicembre 2016

Recensioni in 10 righe: "Doppio nodo" di Joyce Carol Oates


Molte ragazze rapite, uccise e mutilate, tutte dotate di un particolare talento artistico; un sinistro narratore, che presto identifichiamo come la coscienza del killer; un uomo tormentato dal ricordo della prima ragazza assassinata, che lui conosceva, molti anni prima, e ancora più tormentato dal rimorso di non aver saputo salvare l'ultima ragazza scomparsa, con cui c'era un'attrazione amorosa ancora irrealizzata. Dubbi (sulla propria innocenza e sul proprio ruolo nella vicenda) e crisi d'identità accompagnano l'uomo nella ricerca dell'assassino e fino al compimento della storia. 
Per essere un romanzo di una delle mie scrittrici preferite è deludente: l'analisi psicologica e lo sguardo dei protagonisti non sono particolarmente originali né convincenti, il ritmo è lento, lo scioglimento non è affatto imprevedibile. Insomma, se volete leggere qualcosa della Oates sicuramente non vi consiglio di cominciare da questo romanzo, peraltro da lei pubblicato con lo pseudonimo di Rosamond Smith.

Voto ** e 1/2 (perché comunque la Oates scrive bene, anche quando non è particolarmente in vena come in questo caso)

sabato 24 dicembre 2016

Buon Natale!




"Amici miei vorrei dirvi [...] che per quanto impossibile possa sembrare, la vita consiste nel continuare a sperare nonostante tutto. Poco importano i mezzi, poiché, in quanto a speranza, tutti i mezzi sono buoni: sperate. Non è dato sapere da quale parte arriverà la salvezza."

(WAJDI MOUAWAD, "Anima", Fazi Editore)

Buon Natale!

martedì 6 dicembre 2016

Offerta di Natale


Ho in casa alcune copie di "Piccole storie oscure", "Oltre l'incerto limite", "I poeti non servono a niente" e "Guida a Milano invisibile": se qualcuno avesse intenzione di leggerli può ordinarli direttamente a me, con un messaggio all'indirizzo mail caratina62@gmail.com 
Con dedica e sconto natalizio, fino ad esaurimento (delle copie o mio). 
Se volete informazioni sui libri, ne trovate qui: http://www.tinacaramanico.org/