mercoledì 9 novembre 2016

Articoli e recensioni su scrittrici cercasi, per nuova rubrica


Chiedo la vostra collaborazione per una nuova rubrica, che vorrei far partire a dicembre e che si occuperà di libri "scritti da donne". 
Visti i giudizi preconcetti che ancora troppo spesso mi capita di sentire a proposito delle donne che scrivono, mi piacerebbe dedicare un piccolo spazio proprio alla narrativa e alla poesia prodotta da scrittrici. Mi piacerebbe però non essere la sola a recensire e a segnalare, vorrei anche il vostro aiuto: mandatemi suggerimenti di letture che volete condividere, recensioni di libri scritti da donne che vi hanno colpito, articoli su scrittrici che conoscete e stimate. Potrete parlare di autrici contemporanee o di classici della letteratura, di opere italiane o straniere, di autrici affermate o ancora poco conosciute. Nessun limite, insomma, anzi uno spazio aperto per far circolare nomi, titoli, informazioni. Vi chiedo solo un favore: la rubrica non serve a fare bieca pubblicità a certi libri o a determinate autrici. Recensite e segnalate solo autrici che davvero vi piacciono, che davvero hanno lasciato un segno nella vostra immaginazione, nei vostri pensieri. Autrici importanti, insomma, almeno per voi e per il vostro gusto. Sarete ovviamente responsabili di quanto scriverete, ma mi riservo comunque di non pubblicare articoli con un evidente scopo promozionale. 
Non pubblicherò neppure articoli sgrammaticati.
Non vi assumerò né potrò pagarvi per quello che mi autorizzerete a pubblicare su questo blog. 
Se vi va di collaborare, mandate i vostri articoli o le vostre segnalazioni a questo indirizzo: storiedinotte@tinacaramanico.org
Se il materiale sarà adatto per la rubrica, vi risponderò e ci accorderemo per la pubblicazione.
Se non mi farò viva è possibile che il vostro articolo non sia, per motivi anche indipendenti dal suo valore, al momento pubblicabile; oppure può darsi che mi siano arrivati miliardi di articoli e mi ci vorrà moltissimo tempo a leggerli. In entrambi i casi vi prego di mantenere la calma e di continuare a volermi bene lo stesso.

Nessun commento:

Posta un commento