lunedì 17 ottobre 2016

Recensioni in 10 righe: "La vedova" di Fiona Barton



Un uomo, accusato del rapimento di una bambina, ma mai condannato per mancanza di prove consistenti, muore cadendo sotto un autobus. La vedova, corteggiata da giornalisti e investigatori, probabilmente sa molto di più di quello che ha rivelato fino a quel momento. Parlerà dopo la morte del marito? Si saprà finalmente la verità sulla sorte della bambina scomparsa? Un thriller abbastanza appassionante, malgrado alcuni aspetti della vicenda siano prevedibili. Tuttavia il racconto, che alterna diversi punti di vista (quello della vedova, quello dell'investigatore e quello della giornalista) e diversi filoni temporali, tiene attaccati alla pagina e tutto sommato non delude. Un po' esagerato gridare al capolavoro, tuttavia mi è parso un discreto romanzo di genere (francamente meglio de "La ragazza del treno" a cui viene paragonato dalle fascette in copertina).

Voto *** e 1/2

Nessun commento:

Posta un commento