giovedì 20 ottobre 2016

Recensioni in 10 righe: "Dopo" di Koethi Zan



Sarah è fuggita da dieci anni dallo scantinato dove è stata a lungo segregata e torturata, insieme ad altre tre ragazze, da un folle e perverso professore universitario, studioso di psicologia e coinvolto in ricerche "estreme". Quando Sarah riceve un'inquietante lettera dal suo aguzzino (che è stato condannato e imprigionato, ma rischia di essere presto rilasciato) si decide a vincere le sue ossessioni e i suoi terrori e a coinvolgere le altre ragazze sopravvissute in un'audacissima e un poco scriteriata indagine, per scoprire quello che la polizia ancora ignora del mostro, del suo passato e dei suoi delitti.
Il romanzo inizia bene, la suspense cresce, però poi la coerenza psicologica delle protagoniste (che era l'aspetto più interessante della storia) se ne va a farfalle e quelle che erano, all'inizio, vittime traumatizzate e incapaci di vivere una vita normale, si trasformano, chissà come, in impavide (quasi) eroine di un film d'azione. Mah. Insomma.

Voto ** e 1/2 

Nessun commento:

Posta un commento