lunedì 9 maggio 2016

Recensioni in 10 righe: "Il cardellino" di Donna Tartt



Ci sono un ragazzo e sua madre, un vecchio e una bambina dai capelli rossi, un museo, un quadro affascinante, un attentato che sconvolge la vita di tutti i protagonisti e dà il via a una lunga storia d'amore, di sofferenza, di desiderio, di rabbia e fughe. Ho iniziato a leggere questo romanzo con grandi aspettative, me lo avevano consigliato in molti (lettori del cui giudizio mi fido). Forse tutte queste aspettative hanno un po' danneggiato l'esperienza fattuale: in certi punti è un libro appassionante, ben scritto, che ti rapisce; in altri punti però ti pare di essere risucchiata dalle sabbie mobili, ne vuoi uscire a tutti i costi ma nada!, ti devi prima sorbire pagine e pagine e pagine di cui non sai giustificare l'esistenza. Detto questo è sicuramente un bel romanzo, in particolare sono riusciti i personaggi, che impari a conoscere, amare e compatire. Però però qualche taglio, come lettrice, io l'avrei gradito, pur mantenendo l'ampiezza e il ritmo lento, che sono alla fin fine caratteristiche peculiari del testo. 


Voto *** e 1/2

Nessun commento:

Posta un commento