venerdì 21 marzo 2014

Giornata mondiale della poesia

e primo giorno di primavera. Celebro tutte e due le ricorrenze, che stanno perfettamente insieme.





In ogni giorno fottuto della vita                                         

In ogni giorno fottuto della vita
ho avuto la mia dose di veleno:
neri i fiori di pesco,
soffocante l’abbraccio dell’amico,
amara la dolcezza della mela.
Ma ogni fottuto giorno
della mia vita fottuta
un giardino segreto,
un incrocio di sguardi,
un colpo di vento che scombina
e ridà senso alle carte,
la fragile bellezza
incontrata per caso
l’attimo appena prima che svanisca,
mi hanno fatto dire
avanti, ancora,
vale la pena il male
e il peso che mi porto sulle spalle.



Nessun commento:

Posta un commento