giovedì 19 gennaio 2012

Adele

Adele si è presentata a casa mia il 2 novembre 2010, verso le dieci di sera. Si è seduta alla tastiera e in un paio d'ore ha scritto la sua storia, questa:

"Adele Mastropiero si era sposata nel 1955, a 24 anni, con un vestito bianco perla e il velo lungo che dall’altare arrivava fino alla quarta fila di banchi, tutti pieni di parenti lacrimosi. Il paese quasi intero era stato invitato alla cerimonia e al banchetto, perché i Mastropiero erano una famiglia onorata e, a detta di tutti, Adele era una ragazza che, malgrado la bellezza non le difettasse, non aveva mai dato a nessuno occasione di chiacchierare. Per Adele non era stato proprio un matrimonio d’amore, ma Franco D’Alessio, il marito, era un uomo con la testa sulle spalle, un mestiere sicuro e qualche soldo in banca. A quei tempi le donne non avevano tanti grilli per il capo, e Adele dalla vita voleva un tetto sulla testa, un po’ di rispetto in paese e qualche figlio [...]"


http://18etrentaedizioni.blogspot.com/

"Adele" ora fa parte della raccolta "Oltre l'incerto limite", Runa Editrice, 2013

Nessun commento:

Posta un commento