giovedì 19 gennaio 2012

Adele

Adele si è presentata a casa mia il 2 novembre 2010, verso le dieci di sera. Si è seduta alla tastiera e in un paio d'ore ha scritto la sua storia, questa:

"Adele Mastropiero si era sposata nel 1955, a 24 anni, con un vestito bianco perla e il velo lungo che dall’altare arrivava fino alla quarta fila di banchi, tutti pieni di parenti lacrimosi. Il paese quasi intero era stato invitato alla cerimonia e al banchetto, perché i Mastropiero erano una famiglia onorata e, a detta di tutti, Adele era una ragazza che, malgrado la bellezza non le difettasse, non aveva mai dato a nessuno occasione di chiacchierare. Per Adele non era stato proprio un matrimonio d’amore, ma Franco D’Alessio, il marito, era un uomo con la testa sulle spalle, un mestiere sicuro e qualche soldo in banca. A quei tempi le donne non avevano tanti grilli per il capo, e Adele dalla vita voleva un tetto sulla testa, un po’ di rispetto in paese e qualche figlio [...]"


http://18etrentaedizioni.blogspot.com/

"Adele" ora fa parte della raccolta "Oltre l'incerto limite", Runa Editrice, 2013

mercoledì 4 gennaio 2012

"Una giornata storta" su Il Carabiniere




E' uscito sul numero di dicembre 2011 della rivista Il Carabiniere il mio racconto "Una giornata storta", selezionato per la pubblicazione dalla giuria di Carabinieri in Giallo 2010. Il racconto è presente anche sul volume dei Gialli Mondadori (in edicola lo scorso luglio) dedicato al concorso.
Potete leggerlo qui.