venerdì 28 dicembre 2012

domenica 23 dicembre 2012

Attenti a Babbo Natale!

"Obeso, troppo dedito all’alcol, irrispettoso del codice della strada, rischia - con il suo stile di vita irregolare - di rappresentare un cattivo modello per i bambini. L’immagine è quella di un vecchio signore che, girando casa per casa, approfitta del brandy che ogni famiglia gli lascia. E, dopo aver bevuto troppo, sale semi ubriaco in sella alla sua slitta, senza mai indossare la cintura di sicurezza o il casco. Addirittura, nei suoi giri di casa in casa il buon vecchio potrebbe essere un inconsapevole veicolo di trasmissione dell’influenza A."

(da  "Babbo Natale è un cattivo esempio" in La Stampa, 17/12/2009)

Buon Natale a tutti e che Dio ce la mandi buona con l'Anno Nuovo.

venerdì 21 dicembre 2012

Letto e apprezzato: "E' qui che dobbiamo stare" di Sergio Donato

Cinque brevi racconti che osservano, con apparente distacco, frammenti della nostra vita quotidiana per stanarne dolori e stranezze, omissioni, piccole e colpevoli meschinità, speranze rinnegate. Uno stile diretto, minimalista, efficace, senza sbavature e senza incertezze. Cosa chiedere di più? Assolutamente consigliato se non cercate una lettura per evadere, ma preferite immergervi nella vostra umanità.
L'e-book è edito da Wepub e lo trovate qui.

giovedì 20 dicembre 2012

Storie di maternità tra cielo e terra




L’Associazione CiaoLapo Onlus, in collaborazione con la casa editrice Ipertesto Edizioni di Verona, bandisce per l’anno 2012 la II edizione del Concorso Letterario “Le parole dell’Amore: storie di Maternità tra Cielo e Terra”. Il concorso è aperto a tutti e la partecipazione è gratuita. Al concorso possono partecipare sia scrittori professionisti (o aspiranti tali), che desiderino cimentarsi sul tema del lutto in gravidanza o dopo il parto, sia genitori e familiari in lutto che vogliano narrare proprie esperienze autobiografiche. Possono essere presentate sia opere di prosa che di poesia. I lavori non dovranno superare la lunghezza massima di 20 cartelle giornalistiche (30 righe per 60 battute, pari a circa 1800 caratteri, spazi inclusi, per pagina). Il termine ultimo per l’invio delle opere è il 31 Dicembre 2012.
Ulteriori informazioni nel bando che potete leggere qui
Segnalo anche il sito dell'Associazione: ciaolapo.it e il libro "La tua culla è il mio cuore", ideato e curato da Claudia Ravaldi, dedicato alla dolorosa esperienza del lutto perinatale.

lunedì 17 dicembre 2012

Se ti prendo


 


Il posto non era dei più affascinanti. Niente musichette celestiali, niente tunnel né luci paradisiache, nessun' anima di amici o parenti ad accoglierlo. Solo una specie di sala d’attesa piuttosto oscura, senz’aria, né finestre, né poltrone.
Eppure era certo di essere morto: le vene erano recise all’altezza dei polsi e le braccia erano incrostate da grumi di sangue rappreso. Ricordava di aver voluto morire ed era certo di esserci riuscito, infine. Si sedette per terra e si mise ad aspettare che qualcuno venisse a dirgli cosa fare.
Passò del tempo, se là dov’era finito si poteva parlare di tempo. In realtà non c’era niente di vivo, nulla che cambiasse o si muovesse. Soltanto una rabbia crescente e un’angoscia che lui era l’unico a percepire.
“Ehi, ma non c’è nessuno qui?” gridò con tutto il poco fiato che gli restava in gola.
Non gli uscì che un indecifrabile gorgoglio, e nessuno rispose. Nessuno arrivò.
“Voglio ritornare giù. Ascoltatemi, chiunque voi siate. Devo ritornare, capite? Mi basta un giorno solo, davvero, uno solo. Vi prego, cazzo, rispondete. C’è qualcuno qui?” Per quanto si sforzasse di articolare le parole e di renderle comprensibili, non si udiva nulla. Poi intuì che non c’era bisogno di parlare, che se c’era qualcuno lì lo sentiva in altro modo. Continuò a pregare: “Un giorno solo, vi prego. L’ultimo. Poi tornerò e farete di me quello che si deve. Ma fatemi rivivere l’ultimo giorno della mia vita. Vi prego, vi prego, cazzo, esauditemi.”

In mezzo al traffico, seduto al volante, con Nora vicino che trangugiava dei crakers e vomitava parole a raffica a proposito del suo capo, dei suoi colleghi, del week end a venire. Era tutto assolutamente fantastico.
Quella luce di fine febbraio, limpida e quasi tiepida, che annunciava una primavera non lontana. La camicia di Nora che, sotto la giacca, lasciava intravedere un lembo di pelle ambrata. E quel profumo. Fantastico.
Allungò una mancia generosa al lavavetri e gli sorrise. Nora continuava a parlare e a mangiare, spargendo briciole dappertutto. La lasciò in ufficio, ma prima di lasciarla la baciò. Niente di trascendentale, ma quel bacio se lo gustò a dovere, per una volta.
Poi tornò a casa. Andò in bagno. Aprì l’armadietto, sospirò, prese la lametta. La guardò, rigirandosela tra le mani. La lasciò cadere nel water, e fece scorrere l’acqua.



lunedì 3 dicembre 2012

Letto e apprezzato: "Il giocattolaio" di Stefano Pastor





Non leggete questo romanzo, come ho fatto incautamente io, di notte, mentre siete da soli in casa: fa paura. Non è l’horror dei vampiri e degli zombie, è l’orrore delle nostre paure più profonde: in questo caso l’autore evoca il terrore più atavico di ognuno di noi, l’abbandono. Torniamo bambini, insieme a questi personaggi che si aggirano soli, indifesi, in un non-luogo che è quello dei sogni, in questo caso degli incubi.
Gli adulti non ci sono, o sono pazzi, sadici, cattivi. L’unico adulto generoso e affettivamente presente è un disadattato, indifeso Peter Pan. E poi c’è una bambina troppo cresciuta, che è l’unica a essere consapevole del male e a difendere gli altri ragazzini. Persino il lieto fine è, a ben vedere, tutt’altro che consolatorio e rassicurante. Consigliato, assolutamente, se cercate una storia non ovvia, originale e ben scritta.

mercoledì 28 novembre 2012

sabato 17 novembre 2012

24 novembre, presentazione a Milano sui Navigli di Hanami Inverno-Haiku



 
 
24 novembre alle 17.00 Libreria senza data, Ripa di Porta Ticinese, 57

MILANO a Isola Libri, giovedì 22 novembre

Giovedì 22 novembre nuova presentazione del numero 0, MILANO, a Isola Libri, via Pollaiuolo 5, Mi. Da lì in avanti anche questa libreria terrà copie di MILANO.

venerdì 2 novembre 2012

Tre eventi a novembre

Segnalo tre eventi per i prossimi giorni:

A Milano, Giovedì 8 novembre, dalle ore 21, presentazione di MILANO, il numero 0 della collana antologica Manifesti, alla Libreria Popolare di via Tadino 18 che, d'ora in avanti, terrà alcune copie del volumetto di poesie.
Il progetto editoriale sarà presentato da Paolo Triulzi, curatore e cofondatore dell'associazione VersiUmani, di seguito interverranno alcuni autori presenti nell'antologia leggendo le proprie opere (spero tanto di riuscire ad esserci anch'io).
Sempre a Milano, Sabato 10 novembre, dalle ore 17, presentazione del volume "Inverno-Haiku" della Collana Hanami, a cura di Edizioni della Sera, presso la libreria Linea di confine (Via Antonio Maria Ceriani, 20, zona Baggio). Saranno presenti diversi autori della collana antologica, e farò di tutto per essere presente anch'io. Modererà l'evento Fabrizio Corselli, in qualità di Curatore Editoriale della Collana.
A Roma, sabato 10 novembre, alle ore 20.30 al Gotan Club, Via dei Cessati Spiriti, 89 (Metro A – Colli Albani), il Circolo letterario Bel-Ami organizza La notte dell'incubo, una serata all’insegna del gothic style, con letture di brani di narrativa e poesia ispirate al mistero, al noir e all’inconscio. Io, che vivo nella nebbiosa padania, purtoppo non potrò esserci, ma ci sarà un mio racconto (tratto dall'antologia Minuti Contati), "Jamina lava i piatti".

lunedì 22 ottobre 2012

Storie di Halloween: Voci

 Halloween è vicino. Un link per chi ha voglia di storie spaventose:
 Storie di Halloween: Voci

 

Questa e altre storie sull'e-book "Halloween Nights" a cura de La Tera Nera.

Ora "Voci" fa parte della raccolta "Piccole storie oscure", Zerounoundici, 2013.

martedì 16 ottobre 2012

Hanami- Inverno



 “Inverno – Haiku” è il primo libro della collana antologica Hanami di Edizioni della Sera, in libreria dal 15 ottobre. La raccolta è stata curata da Fabrizio Corselli e hanno partecipato al volume: Elisa Allo, Massimo Baldi, Davide Benincasa, Maria Cristina Biasoli, Tina Caramanico, Francesca Casagrande, Antonio Ciervo, Marta Colanera, Elisabetta Daolio, Carla De Falco, Andrea Festa, Eufemia Griffo Lucia Griffo, Alessandro Guidobaldi, Elisa Guidolin, Francesca La Froscia, Anna Mininno, Arturo Montieri, Marzia Musneci, Alice Pancucci Amarù, Fabio Rapizza, Flavia Rolli, Salvatore Stefanelli, Laura Andreozzi Tinti, Sonia Tortora.
Prefazione di Luca Cenisi e traduzione di Francesca Nanni.


venerdì 5 ottobre 2012

Evviva quasi tutto

E' disponibile la prima antologia del forum di scrittura creativa Scrittori Per Sempre: è dedicata a ‘Chiara di Mestre’, al secolo ‘Nessie’. Scrittrice, insegnante, era una giovane donna piena di vita, portata via dalla leucemia a soli 28 anni. ‘Evviva quasi tutto’ era il suo motto, ed è il titolo di questa antologia.


La trovate qui. Tutti i proventi andranno ad AIL Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma.


venerdì 28 settembre 2012

Pensieri sparsi sugli scrittori esordienti

Pensiero n.1
Sono un po' stufa di sentire e di leggere chiacchiere strafottenti su quanti aspiranti scrittori ci sono in Italia, di quanto i suddetti siano analfabeti e ignoranti, su come case editrici sfruttatrici-sedicenti agenti-turlupinatori vari li seducano, truffando la loro babbionaggine e li depredino di soldi che, a occhio e croce, neppure hanno. Tutto vero, eh, però ormai mi sa tanto di discorso su come non ci siano più le mezze stagioni: lascia il tempo che trova, e non si può nemmeno dare la colpa ai cambiamenti climatici e all'inquinamento selvaggio. Sono un po' stufa, perciò. Anche perchè credo che ci siamo sempre stati, gli aspiranti scrittori un po' babbioni.

Pensiero n.2
Navigando in questo mare agitato, ho conosciuto anche qualche aspirante scrittore che sapeva (eilà) scrivere. In circa tre anni (statistica home made), quasi tutti hanno trovato una strada o ci sono vicini. Per strada intendo riconoscimenti, un minimo di visibilità e un editore vero (che pubblica, promuove, distribuisce e paga sul serio). Ne consegue che: non tutti gli aspiranti scrittori sono babbioni e che: talvolta il pur confuso e/o cinico mondo editoriale italiano se ne accorge, degli aspiranti non del tutto babbioni, e qualcosa ne fa. Cosa esattamente, è presto per dirlo.

Pensiero n.3
Ho conosciuto anche scrittori che sapevano scrivere, ma che non aspiravano abbastanza. Ecco, questi poco volenterosi che snobbano i concorsi letterari, il web, le occasioni di visibilità, anche se sanno scrivere è facile che si perdano nel nulla. Peccato eh, perchè da quello che ho letto delle loro casuali e maledette opere, a non aspirare abbastanza ci si rimette tutti: lettori e scrittori potenziali di roba interessante.

Pensiero n.4
A parte gli esercizi di stile, i divertimenti, quello che si scrive per campare, quello che si scrive per essere letti e notati. A parte tutto ciò. Ma in questo mondo, proprio noi qui, di che vogliamo parlare? Cosa abbiamo da dire? Potremmo eventualmente anche stare zitti?

Pensiero n.5
A parte l'adesione assoluta alla campagna contro l'editoria a pagamento (cioè quella in cui gli autori pagano gli editori), non vorrei che la sigla NO EAP che spargo a piene mani intorno alle mie pubblicazioni fosse male interpretata. Non sono affatto contraria al pagamento degli autori. Almeno ogni tanto. No, volevo chiarire.





giovedì 27 settembre 2012

Liber- Secondo Salone dell'Editoria Creativa e Autoprodotta

A Milano, in Via Bastia 15 (zona Ripamonti) nello spazio dell’Associazione Culturale Van-Ghè, sabato 29 e domenica 30 settembre dalle 10 alle 22. Ingresso libero. 


Ecco il programma:

Sabato 29
mattina

h. 10.00: si apre.
h. 11 – 13: stampa a mano con tirabozze tipografico: prove pratiche aperte al pubblico, per adulti e bambini. A cura di Paolo Cabrini.
pomeriggio

h. 15 – 16: stampa a mano con tirabozze tipografico: prove pratiche aperte al pubblico, per adulti e bambini. A cura di Paolo Cabrini.
h. 16.30: Poesie E(re)tiche - reading di Antonella Barina (EdizionE dell’Autrice).
h. 17.30: Versi Umani presenta "MILANO", antologia tematica. Con reading degli autori.

h. 19.00: reading a cura del Gruppo Pachidermide.
h. 19.30: Oggi reading- domani libro: Monica Moro legge la fiaba Il sole che ride, una proposta di co-edizione agli espositori di Liber.

h. 20.00: palco aperto (possibilità di letture, sonate, recitazioni libere ed estemporanee).
h. 21.30: concerto di “RE BELUGA” – one-man-band divertissement del cantante dei Wolfango.
h. 23.00: si chiude.


Domenica 30
mattina

h. 10.00: si apre.
h. 11 – 13: stampa a mano con tirabozze tipografico: prove pratiche aperte al pubblico, per adulti e bambini. A cura di Paolo Cabrini.
pomeriggio

h. 15 – 16: stampa a mano con tirabozze tipografico: prove pratiche aperte al pubblico, per adulti e bambini. A cura di Paolo Cabrini.
h. 16.30: Il caffè - reading di Claudia Vio (Unica Edizioni).
h. 17.30: presentazione di "Sfratto! Ovvero: manifesto per un'arte futura" (casa editrice Libera e Senza Impegni), conversazione con Francesco Porzio.
h. 18.30: reading a cura di Edizioni Pratiche dello YAJE’: "La Tierra es un satélite de la Luna" di Leonel Rugama e "Febbre" di Paolo Triulzi.
h. 19.30: concerto di LES ENFANTS (http://lesenfants.me/).
h. 21.00: reading a cura di Sartoria Utopia, testi di Manuela Dago, Francesca Genti, Paolo Gentiluomo e Giacomo Sandron.
h. 22.00: si chiude.